parallax background

Peter Ebner & Friends

Heinz Tesar, lavori recenti
1 ottobre 2012
PPAG, sei progetti
1 ottobre 2012
 
 
 

Hotel Rathaus

Vienna, Austria, 2006 – 2007

Situato in una dimora storica, l’hotel è situato in posizione centrale nella città, vicino al quartiere dei musei. Vino e Design costituiscono l’ispirazione progettuale per questo hotel. La vinofilia, la filosofia dei proprietari si riflette in tutto l’edificio - il tema del vino è onnipresente: vino e formaggio al buffet della colazione, cosmetici al vino in camera,... L’estensione logica di questo concetto pervade un pò tutto: ciascuna delle 33 camere, ad esempio, è dedicata ad un enologo austriaco, il contenuto del mini bar contiene i migliori vini prodotti dallo stesso enologo, patrocinatore della camera. L’interno è elegante, curato nei singoli dettagli - una sensazione di benessere pervade l‘atmosfera dell’hotel in cui soggiornano molti clienti abituali. L’hotel era precedentemente organizzato in 33 camere su quattro piani. Il progetto ha previsto l’addizione di 2 livelli con la realizzazione di ulteriori 6 camere e 1 suite. Le nuove camere sono state dedicate alla pittura paesaggistica francese del 19° secolo.

 
 
 
 

Heldenberg

Peter Ebner e Franziska Ullmann, sono risultati i vincitori di un concorso di qualche tempo or sono per la realizzazione di un museo. Il nuovo edificio è realizzato nel sottosuolo, lasciando intatto il complesso storico. Solo la zona di ingresso, cui si accede attraverso una rampa, appare, con la sua piattaforma galleggiante, proveniente dal profondo. La struttura a sbalzo in cemento con la sua struttura in vetro-camera accoglie i visitatori e dà loro una chiara direzione. Il resto del sistema è celato. Poiché l‘edificio non dispone di una facciata nel vero senso della parola, il progetto si è orientato principalmente nella progettazione degli interni. Il progetto si esplicita nella sua vita interiore nelle “sensazioni” derivanti dall’interno verso l’esterno.

 
 

Ermetismo e trasparenza

Un edificio residenziale a Città del Messico di Peter Ebner e Javier Sanchez

La casa nel Escadon Colonia è ai limiti del quartiere Condesa e si sviluppa su cinque piani residenziali composti ciascuno da due appartamenti. Ogni appartamento ha una superficie di circa 65 metri quadrati (700 piedi quadrati). L’area in cui sorge l’edificio è angusta e fiancheggiata sui lati da edifici adiacenti. La struttura della particella ha imposto, per gli appartamenti, un orientamento nord-sud favorendo l’illuminazione e la ventilazione. La stretta facciata su strada ha portato alla realizzazione di finestre rettangolari a bovindo. Al piano terra è stato collocato un garage, separato da una parete metallica grigliata dallo spazio stradale. Dal garage, gli alloggi si raggiungono direttamente con l’ascensore, questi sono disposti attorno ad un nucleo centrale ellittico. Nel cortile interno è collocata la scala anti incendio che funge anche da scala vera e propria. Il piccolo complesso residenziale è caratterizzato da trasparenza e insieme “sicurezza” rispetto ai pericoli di Città del Messico.

Federica La Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *